elite small 2018 HS ds
BLOG PAGINA SITO

SolidWorks PDM Standard | Di cosa parliamo?


Product Data Management - Social sharing

A partire da SOLIDWORKS 2016, SOLIDWORKS PDM STANDARD è diventato un importantissimo alleato per la gestione dei dati progettuali. Grazie a questo software gli uffici tecnici composti da poche persone hanno rivoluzionato il proprio modo di archiviare e gestire la progettazione.
Nota: questo articolo è dedicato a chi non ne ha mai sentito parlare oppure a chi ha vagamente sentito parlare di sistemi PDM, ma non li hai mai visti implementare nella propria azienda e non ha ancora constatato i vantaggi che questi strumenti possono apportare.

Ordine, flessibilità e intelligenza sono le parole d'ordine

Ma partiamo dalle basi: come anticipato prima, il nostro obiettivo è gestire in modo efficace i nostri dati di progettazione, in modo che, i nostri files non siano buttati all’interno di cartelle Windows senza logiche e informazioni di fondo, ma seguano flussi di lavoro che diano ordine, flessibilità e intelligenza al nostro operato. 
Per questo motivo esiste SOLIDWORKS PDM, ed è distribuito in versione 2 versioni:

  • SOLIDWORKS PDM PROFESSIONAL 
  • SOLIDWORKS PDM STANDARD 

In questo articolo ci occuperemo solo del secondo. Come forse già sapete, all'interno di ogni licenza Solidworks Professional o Premium - per entrambi intendiamo la licenza CAD3D- è contenuta la relativa licenza di SOLIDWORKS PDM STANDARD. 

Progettare, collaborare e archiviare con le soluzioni PDM SOLIDWORKS

PDM STANDARD si basa su un server locale per archiviare gli elaborati tecnici tenendo custodia delle vecchie versioni di questi, delle loro revisioni e dello storico delle modifiche. Inoltre, si acquisterà il controllo del workflow attraverso il quale viaggeranno i nostri files, dal concept fino all’approvazione, al quale potremo applicare regole secondo le quali gli utenti parteciperanno alla progettazione sulla base del ruolo che ricoprono. Le informazioni di corredo potranno compilarsi anche automaticamente secondo le indicazioni richieste e saranno facilmente ricercabili grazie a intuitivi strumenti di ricerca. 

Infatti, l’intuitività è un fondamento di PDM STANDARD: questo è costruito all’interno di Windows Explorer, e quindi vi risulterà familiare utilizzare questi nuovi comandi poiché si andranno a distribuire all’interno della classica schermata dell’Esplora Risorse di Windows. E non finisce qui: per l’utente progettista, PDM STANDARD va ad inserirsi anche all’interno del Task Pane di Solidworks, accedendo così ai dati e ai comandi di PDM senza interrompere l’attività di design all’interno del CAD. 

SOLIDWORKS PDM STANDARD è di rapida implementazione, e in poche ore di attività dedicate all’attivazione di questo, potreste migliorare radicalmente il modo in cui gestite i vostri progetti. Apprezzerete subito le novità apportate, rendendovi conto molto in fretta che non potreste mai tornare indietro alle vecchie logiche. 
Se poi nel tempo dovreste necessitare di strumenti PDM ancora più avanzati - magari perché serviranno maggiori automatismi o perché sarà aumentato il numero di persone che dovranno accedere all’ambiente PDM-, ricordatevi che il passaggio da PDM STANDARD a PDM PROFESSIONAL è estremamente semplice. 

Con SOLIDWORKS PDM progettare, collaborare e archiviare non saranno mai stati tanto efficaci. 


Sei interessato a ricevere maggiori informazioni sulle soluzioni di gestione dei dati di progetto?

Richiedi un contatto commerciale


Postato da Gianluca Romano

BI Specialist e Consulente Tecnico
Nuovamacut Automazione Spa