ds
Blog Nuovamacut

Quali sono i costi effettivi derivanti dalla perdita dei dati in azienda?


Risultati immagini per product data management

Sei il titolare di un'azienda e stai cercando l'ultima versione del file di progettazione del progetto da presentare ai tuoi nuovi clienti. Chiedi ad un progettista del team di progettazione di ricercare il file ma dopo 20 minuti di ricerca inutile sul file server del reparto, inizia a cercare nel suo computer locale, nella speranza di trovare una versione in qualche modo aggiornata. 

La buona notizia è che trova un file che gli consente almeno di lavorare sul progetto. La notizia cattiva è che il file risale a due settimane fa e richiede diversi aggiornamenti affinché sia davvero attuale, forse senza sufficienti garanzie. A questo punto bisogna ricreare gli aggiornamenti mancanti, cosa che richiederà diversi giorni e che rappresenterà di conseguenza un costo non solo in termini di tempo per te, ma anche in termini di tempo per gli altri ingegneri che devono inserire i dettagli dei propri aggiornamenti. I dati persi e il tempo necessario per ricrearli generano ritardo e costi aggiuntivi dovuti agli straordinari e fanno perdere entrate perché implicano un ingresso tardivo del progetto sul mercato.

Si è scoperto che qualcuno ha accidentalmente cancellato il file richiesto dal server. Sfortunatamente, questo scenario si verifica molto più di frequente di quanto la maggior parte di noi voglia ammettere. Secondo Small Business Computing, il 40% delle piccole e medie imprese non esegue il backup dei dati e quando lo esegue, il 40-50% di tali backup non è più pienamente recuperabile.

Perchè il file è scomparso?

Molte società non dispongono di un sistema di gestione dati prodotto centralizzato (PDM), ma scelgono invece di mantenere i propri file di progetto su un file server locale. I dati prodotto possono andare persi o essere erroneamente collocati in diversi modi. Gli errori hardware, gli errori umani e gli errori software (corruzione del file) rappresentano fino all'85% delle perdite di dati. I file vengono spesso spostati o rinominati e i riferimenti delle directory possono andare persi o interrompersi. Inoltre, i file sono sovente mantenuti in locale, sulla postazione di un ingegnere. Ciò crea scenari in cui diversi ingegneri si ritrovano con diverse versioni dello stesso file sui propri drive locali. Tali realtà tipicamente operative preparano il terreno per potenziali perdite di dati ed errori e sollevano preoccupazioni in termini di sicurezza e auditing.

Impatti commerciali

La perdita o l'errata collocazione dei dati prodotto possono influire sui risultati. I cicli di sviluppo dei prodotti si ampliano quando serve più tempo per “replicare” dati persi o erroneamente collocati. Quando ciò accade, i costi operativi extra pesano sull'organizzazione. Una parte di tali costi si traduce in perdita di produttività. Col passare del tempo, si sprecano innumerevoli ore per cercare file e/o verificarne la corretta versione. A seconda dell'infrastruttura informatica di supporto, si può perdere tempo a causa di una scarsa performance della rete. Trasferire, aprire e modificare grossi file sulla rete può avere ripercussioni non solo sulla produttività in termini ingegneristici, ma anche rallentare l'intero processo. Sono altresì richiesti ulteriori costi aggiuntivi per ricreare il lavoro andato perso e recuperare il tempo necessario per generare ed approvare altri ordini di modifica progettuale (ECO).

Spesso, a causa delle scadenze, viene avviata la fase di produzione e solo successivamente si scopre che si stava utilizzando la distinta materiali (BOM) sbagliata. Quando ciò si verifica, vi sono buone probabilità che il prodotto sia inferiore, con conseguente maggiore supporto futuro non pianificato e costi di servizio superiori, che ancora una volta inficiano la redditività del prodotto. I costi di produzione, inoltre, aumentano quando sono necessari cicli di produzione aggiuntivi per produrre design di prodotto aggiornati e lo stesso avviene per i costi della manodopera e per i costi relativi ai componenti sbagliati. Vi sono anche costi diretti dovuti alla perdita o all'errata collocazione dei dati del prodotto. Nella maggior parte delle società, le risorse ingegneristiche sono limitate e se sprecano tempo “correggendo” progetti esistenti, non possono dedicarsi appieno alla creazione di nuovi progetti. Ciò può avere un impatto sia in termini economici (maggiori costi operativi e mancati introiti per prodotti tardivi e “ancora da progettare”) sia in termini di valore del marchio e reputazione sul mercato. Senza contare che quando i dati di progetto vanno persi o vengono erroneamente collocati, gli ingegneri hanno meno possibilità di riutilizzare o riassegnare i dati di progetto esistenti, che è invece un modo eccellente per ottenere efficienza operativa e minimizzare i costi di progetto. È semplice, riutilizzare elementi di progetti precedenti è molto più rapido rispetto a cominciare da zero.

perdita costi pdm

Implementare una soluzione PDM formale quale SOLIDWORKS PDM elimina i problemi operativi inerenti alla perdita o all'errata collocazione dei dati prodotto e mitiga i potenziali impatti di cui sopra. Consente di estendere le funzionalità dell'ambiente di progettazione 3D, a livello locale o remoto, dalla fase di progettazione alla produzione, per condividere informazioni, collaborare sui progetti e proteggere automaticamente i dati dei progetti attraverso il monitoraggio e il controllo delle diverse versioni. Le società possono aspettarsi vantaggi derivanti da un'abbreviazione dei cicli di progettazione, un ingresso più rapido nel mercato e una riduzione dei costi di sviluppo.

Perchè utilizzare un sistema di gestione dei dati creato appositamente?

  1. Mantenere i progetti nei tempi previsti con riduzione del time-to-market
  2. Mantenere i progetti nel budget previsto riducendo i costi
  3. Incrementare la produttività

Le aziende di sviluppo prodotto che non dispongono di sistemi di gestione dei dati prodotto formali corrono un reale rischio di perdita dei dati, che si traduce in maggiori costi di sviluppo, perdita di produttività e ampliamento dei cicli di sviluppo.

Con SOLIDWORKS PDM è possibile ridurre notevolmente i tempi necessari per la ricerca di parti, assiemi e disegni, permettendo l'innovazione nello sviluppo prodotto, grazie agli strumenti rapidi ed efficienti per il reperimento, la condivisione e il riutilizzo dei dati.


A questo proposito ti invitiamo a guardare questo webinar on demand in cui illustriamo come uno strumento di gestione dei dati, semplice da usare e facile da implementare come SOLIDWORKS PDM, permette una riduzione del time to market. 

Segui il webinar on-demand

 


Postato da Michele Sambo

Technical Service and Presales Manager
Nuovamacut Automazione Spa