ds
Blog Nuovamacut

Tecnologie immersive per una produzione impeccabile


tecnologie immersive

La produzione si articola principalmente in due fasi: prima si pianifica come fabbricare un prodotto e poi si esegue il progetto stabilito. Le aziende manifatturiere più all'avanguardia applicano le tecnologie di Realtà Virtuale in entrambe le fasi.

“Oltre alla progettazione dei prodotti, il secondo ambito nel quale le case automobilistiche e aeronautiche hanno utilizzato le CAVE è la progettazione dei processi di fabbrica e officina,” spiega David Nahon, esperto di fama internazionale in realtà virtuale e responsabile di Dassault Systèmes per le tecnologie di Realtà Virtuale. “La VR è ancora più importante per l’industria manifatturiera, perché già nella fase di progettazione bisogna capire se e come un prodotto potrà essere fabbricato. Verificando queste condizioni nelle primissime fasi del processo, si eliminano molti errori costosi a valle.”

Le aziende che usano software di progettazione 3D e PLM per la gestione del ciclo di vita dei prodotti progettano attrezzature, linee di assemblaggio e processi produttivi parallelamente al prodotto. Si tratta indubbiamente di un metodo efficiente, ma eventuali errori in progettazione si ripercuotono sulla produzione se non vengono individuati tempestivamente.

“Pensate a un errore di progettazione che, una volta giunti in produzione, impedisce di montare i sedili di un’auto,” dice Nahon. “L’errore scoperto in quel momento avrà un costo elevatissimo. Potrebbe essere necessario riprogettare la produzione o il prodotto, magari dividendo il sedile in due parti. Il tempo impiegato per risolvere il problema si traduce in perdita di produzione, che genera ulteriori costi, e ritardo nella commercializzazione del prodotto, che diminuisce i ricavi.“

Migliorare la collaborazione con la realtà virtuale

Poiché la VR consente di analizzare i modelli 3D nelle loro dimensioni reali, è più facile individuare tempestivamente eventuali problemi durante la progettazione e nei processi produttivi. In quest’ottica l'impresa brasiliana Embraer, terzo costruttore mondiale di aerei commerciali e militari e jet privati, sottopone tutti i programmi produttivi a delle revisioni immersive esattamente come i progetti dei prodotti.

“Applichiamo la Realtà Virtuale allo sviluppo della nostra fabbrica digitale per pianificare e simulare tutti i processi produttivi,“ conferma Paulo Pires, amministratore delegato dell’Embraer Engineering & Technology Center in Florida. Grazie alla tecnologia di realtà mista (MR) di Embraer, una dozzina di persone può visualizzare e commentare i modelli contemporaneamente; così, i tecnici di produzione possono affiancare i colleghi progettisti e ingegneri per revisionare i modelli, individuare eventuali problemi e concordare le soluzioni prima di andare in produzione.

progetti VR con Embraer

Controllo di qualità facilitato

Ultimato il lavoro, gli addetti al controllo qualità verificano il progetto attraverso il consulto tramite tablet, invece che utilizzare block notes cartacei. Con la realtà aumentata, un ispettore del controllo qualità può osservare un assieme direttamente attraverso il tablet, confrontando l’oggetto fabbricato con il corrispondente modello digitale.

Grazie a questa soluzione è possibile individuare velocemente eventuali differenze ed errori, velocizzando il controllo qualità e la correzione eventuale.

La realtà virtuale è uno strumento molto utile in azienda, sia perché permette di correggere i problemi ancora prima che essi si realizzino, sia perché connette i vari reparti aziendali in sincronia facendo risparmiare tempo utile per delle successive progettazioni. 

 

 

 


Postato da Patrizia Lorito

Consulente Commerciale Realtà Virtuale
Nuovamacut Automazione Spa