ds Elite Club 2016 small
Blog Nuovamacut

Industria 4.0: quali sono i beni ammortizzabili?


iper e sper ammortamento.png

È ormai definitivo l’elenco dei beni strumentali e dei sotfware che potranno beneficiare dell’iperammortamento in base al Piano nazionale Industria 4.0, varato lo scorso anno dal Governo Renzi. La lista definitiva comprende anche, nell’allegato B, beni immateriali, quali programmi gestionali focalizzati sulla digitalizzazione dei processi produttivi, dai MES agli IoTs (Internet of Things), pur con aliquota ridotta al 140%. In totale sono 47 le categorie di beni che potranno accedere all’ammortamento del 250%.

Macchine Utensili

Per quanto riguarda i macchinari, la lista elenca i “beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti”, dove ricadono le macchine utensili, i robot e le macchine per tecnologie additive, ossia le stampanti 3D.
L’elenco dei beni ammissibili all’ammortamento con aliquota al 250% comprende anche attrezzature per la logistica industriale quali magazzini automatizzati interconnessi ai sistemi gestionali di fabbrica.

ACCEDI ALLE AGEVOLAZIONI

Quali sono i requisiti?

Per poter accedere ai benefici del Piano Industria 4.0 è però necessario che i beni strumentali presentino alcune caratteristiche, quali:

  • controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller)
  • interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e programmi
  • integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo
  • interfaccia uomo macchina semplice e intuitiva
  • rispondenza ai più recenti standard in termini di sicurezza.

Alle macchine è anche richiesto di soddisfare almeno due tra le tra le seguenti caratteristiche:

  • sistemi di tele manutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto;
  • monitoraggio in continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo;
  • caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico).

industria 4.0, le tecnologie abilitanti.png

Realtà virtuale

Incentivare l’innovazione nelle imprese italiane è un fondamentale passo per rilanciare gli investimenti in impianti e macchinari e gettare le basi per una nuova Industria 4.0. Infatti sono incluse diverse tipologie di prodotto, come i dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0: dai dispositivi wearable, alle apparecchiature di comunicazione tra operatore/operatori e sistema produttivo, dispositivi di realtà aumentata e Realtà VirtualeQuesti ultimi, beneficieranno dell’iper ammortamento al 250%, essendo considerati beni materiali quindi hardware. 

Software

Un secondo elenco enumera i software e le piattaforme di system integration rientranti nel provvedimento, pur con aliquota ridotta al 140%, purché connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0. L’elenco è molto vasto e comprende, per esempio, programmi di progettazione e ri-progettazione, soluzioni di supporto alle decisioni in grado di interpretare dati analizzati dal campo e visualizzare agli operatori in linea specifiche azioni per migliorare la qualità del prodotto e l’efficienza del sistema di produzione, come pure sistemi informativi per la gestione e il coordinamento della produzione, che devono però possedere elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio, come la logistica di fabbrica e la manutenzione.


Vuoi avere maggiori informazioni su come accedere al piano INDUSTRIA 4.0 con SUPER AMMORTAMENTO del 140% e IPER AMMORTAMENTO del 250%? 

ACCEDI ALLE AGEVOLAZIONI


Postato da Flavia Damiani

Digital Marketing & Comunicazione
Nuovamacut Automazione Spa