ds Elite Club 2016 small
Blog Nuovamacut

Fagioli Spa: bit ad alta energia nell'industria pesante


Risultati immagini per fagioli spa

L’informatica e la tecnologia sono sempre più al centro di processi e sistemi in ogni tipo di azienda, in tutti i settori. L’importanza del software è forse ancora più evidente quando si tratta di sollevare o movimentare carichi di “hardware” davvero impressionanti per dimensioni o stazza. Se n’è parlato al Nuovamacut Live 2017, l’evento clou nel settore CAD, PDM e PLM.  

Tra gli ospiti del convegno, tenutosi lo scorso novembre al Palazzo dei Congressi, è infatti intervenuto Nicola Parente, Deputy Engineer Director di Fagioli Spa, una delle principali aziende specializzate nel trasporto e nella gestione di carichi eccezionali, nonché cliente storico Nuovamacut e utilizzatore delle soluzioni SolidWorks.

“Siamo nati nel 1955 grazie a una brillante intuizione di Giovanni Fagioli, autotrasportatore, che ha creato una compagnia di rilievo mondiale puntando su innovazione, qualità e sviluppo tecnologico”, ha spiegato Parente. “L’Information & Communication Technology svolge un ruolo ormai preponderante anche nel nostro settore. Ci permette infatti di gestire, sollevare o trasportare carichi di migliaia di tonnellate con pochissimo personale. Tutto infatti viene manovrato attraverso il software”.

Fagioli, la Costa Concordia e altri esempi di innovazione

L’evento più eclatante che ha richiesto l’intervento di Fagioli in partnership con altre realtà specializzate è stato il recupero della Costa Concordia, la nave da crociera naufragata il 13 gennaio 2012 all’Isola del Giglio, che ospitava 4.000 passeggeri e pesava 114.000 tonnellate. L’incredibile vicenda del naufragio è passata alla storia come uno scandalo nazionale, mentre anche l’immagine dell’Italia sembrava in qualche modo andare letteralmente “a picco”. Ma il nostro paese è fatto anche di eccellenze, e la storia del recupero della nave ha appunto visto all’opera aziende di primo piano, che utilizzano software avanzato per costruire e poi manovrare macchine complesse. Subito dopo il naufragio all’Isola del Giglio, Fagioli era in campo e collaborava con il Registro Navale Italiano per risolvere la situazione. “Dovevamo ruotare la Costa Concordia e renderla di nuovo galleggiabile, per poi trasferirla nel porto di Genova dove sarebbe stata smantellata”, ha proseguito il manager. “E’ stato un lavoro complesso che ha richiesto una preparazione minuziosa. Nel nostro team lavorano ingegneri specializzati, ma una volta definito il progetto, portarlo a termine richiede l’impiego del software”.

Fagioli ha anche lavorato per l' aeroporto di Gatwick, con l’installazione di un ponte tra due terminal. L’opera è stata realizzata all’esterno dell’aeroporto, in seguito trasportata in loco e assemblata in poche ore. “Queste opere di ingegneria e costruzione richiedono precisione assoluta nella realizzazione dei singoli componenti, e tempi di realizzazione ragionevoli”.

Sempre nel settore navale, Fagioli ha lavorato per MSC Crociere allungando alcune navi per ospitare più passeggeri. In quel caso sono stati utilizzati sistemi di push & pull e pistoni da 500 tonnellate l’uno. L’azienda ha lavorato anche in Corea per spostare una piattaforma petrolifera, facendo scivolare un modulo da 44.000 tonnellate con 64 skid shoes dallo yard alla nave. Trasportato in Canada, sull’elemento è stata infine montata una tower da 5.000 tonnellate tramite sollevamento per mezzo di ascensori speciali.

“Ritornando all’Italia, abbiamo trasportato il sottomarino Toti da Cremona al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. L’operazione è avvenuta nei giorni di Ferragosto del 2005, nel corso di 4 notti e nel pieno delle festività per evitare disagi alla circolazione. Le strade erano ugualmente gremite di gente, perché tutti volevano vedere il grande sottomarino che sarebbe diventato un vanto per il museo Leonardo da Vinci. Questo ci ha reso orgogliosi di essere italiani”.


Vi invitiamo a guardare l'intervento fatto da Nicola Parente durante la sessione generale del Nuovamacut Live 2017.

Guarda l'intervento di Fagioli

 


Postato da Maria Lanzetta

Direttore Marketing & Comunicazione
Nuovamacut Automazione Spa