ds Elite Club 2016 small
Blog Nuovamacut

5 modi per riutilizzare efficacemente i dati di progettazione con il PDM


enterprise pdm

Vi siete mai soffermati a calcolare quanto tempo passate nella ricerca di un modello o un file? Non vi è mai capitato di dover ricreare un modello semplicemente perché non siete riusciti a trovare l’originale? Non vi è mai successo di investire tempo nella creazione di un progetto per poi scoprire che uno dei vostri colleghi aveva già modellato qualcosa di simile che avreste potuto riutilizzare? Se non utilizzate un sistema integrato per la gestione dei dati di prodotto (PDM), è probabile che risponderete affermativamente a una di queste domande.

Nell’odierna economia globale, sprecare ore nella ricerca di progetti esistenti
non è solo una perdita di tempo ma pone un’azienda in una posizione di svantaggio
concorrenziale. Adattare e riutilizzare i progetti esistenti può invece tradursi
in un notevole risparmio di tempo e, in ultima analisi, di denaro per una società
oltre che tradursi nella compressione del time-to-market, migliorando la redditività
aziendale e incrementando le vendite.

5 strategie per il successo

1) Abbattere i tempi di progettazione

Il tempo non è solo denaro: introdurre un prodotto nel mercato o rispondere a un’esigenza di mercato più velocemente dei concorrenti è essenziale per il successo in un mercato competitivo. Con tempi di sviluppo prodotto sempre più ristretti, oggi non ha più senso iniziare ogni nuovo progetto da zero – soprattutto quando gli studi nel settore indicano che la maggioranza dei nuovi progetti (nell’ordine dell’85% secondo alcuni) contiene un certo grado di proprietà intellettuale proveniente da progetti precedenti.

2) Sfruttare i concetti esistenti

il detto “Se non è rotto, non aggiustarlo” si applica bene a questo caso: i prodotti esistenti hanno il vantaggio di essere già stati testati in campo dai consumatori e dimostrano se un concetto sia stato ben accolto o se invece abbia registrato un alto tasso di reclami in garanzia. Partendo quindi da un prodotto esistente un progettista può essere più sicuro che il nuovo prodotto si comporterà come previsto durante l’uso.solidworks epdm
Inoltre, è ben più facile prevedere la soddisfazione del cliente e la frequenza dei guasti di un prodotto creato sulla base di un concetto già comprovato piuttosto che partire da una concezione totalmente nuova. Riutilizzando un progetto precedente, il progettista può mantenere la finalità progettuale
e aggiungere migliorie estetiche. Il riutilizzo può inoltre stimolare idee innovative e miglioramenti che solitamente non sono possibili quando si inizia a “tabula rasa”.

3) Velocizzare i preventivi e migliorare la precisione

Assicurarsi un nuovo cliente a fronte dei concorrenti è anche merito di un preventivo tempestivo e accurato. I progetti esistenti sono generalmente corredati da proposte e stime precise sui costi e sui tempi di consegna e la disponibilità di queste informazioni precise sui vari componenti accelera la stesura precisa di un nuovo preventivo. Ma al di là della precisione dei preventivi, il riutilizzo dei dati progettuali può anche semplificare e snellire la definizione dei prezzi tra produttori e fornitori
esterni. Ad esempio, con un sistema PDM integrato il reparto acquisti può
accedere direttamente ai modelli e disegni necessari per la preventivazione
senza sottrarre tempo prezioso ai progettisti.

4) Ridurre la duplicazione dei dati e gli SKU 

I dati progettuali sono la linfa vitale di ogni produttore. Ma se questi sono mal gestiti, disorganizzati o disordinati, il ciclo di sviluppo prodotti ne risente gravemente. In molte aziende una buona dose dei dati tecnici va persa o diventa introvabile a causa delle cattive procedure di archiviazione dei file e questo può portare alla duplicazione dei dati, alla crescita oltremisura delle quantità SKU e dei costi di storage.search_in_open_dialog.jpg
Dal punto di vista dei costi, è più efficiente ridurre il numero dei componenti nel database, questo perché, oltre a semplificare la vita del progettista alla costante ricerca dei componenti esistenti, può diminuire i costi per l’intera
azienda. Per contro, ogni nuovo componente aggiunto può significare tempi maggiori e costi superiori nelle attività a valle.

5) Integrare le risorse a livello globale 

Per molti produttori, lo sviluppo prodotti è sempre più un’attività svolta a livello mondiale e che coinvolge risorse di progettazione e produzione in tutto il mondo.
In passato, i centri di sviluppo prodotti operavano per lo più in maniera indipendente –ciascuno di essi progettava e produceva i prodotti per il proprio mercato specifico.
Ora invece molte aziende tendono a far leva sulla condivisione dei loro talenti
incoraggiando la collaborazione su scala mondiale.integrazione risorse globali
È molto può efficiente riutilizzare un progetto esistente, non importa se questo sia stato creato nell’ufficio accanto o in capo al mondo e, nonostante le modifiche siano spesso necessarie per adattare il nuovo prodotto a specifiche esigenze del cliente o del mercato, il riutilizzo può tradursi in un considerevole risparmio di tempo e denaro.

 

Trovare velocemente il progetto giusto è facile!

Se ci si basa solo sul nome descrittivo dei file o sui numeri di parte per rispondere
con esattezza a queste domande, la ricerca sarà tediosa e disagevole, e richiederà
parecchio tempo. Da quanto risulta da uno studio condotto da Gartner Research,
" la gestione manuale dei dati può assorbire tra il 40 e il 60% del tempo di un
progettista – tempo che avrebbe potuto investire meglio progettando prodotti
di successo per l’azienda ".


Vuoi saperne di più sulle soluzioni per la gestione dei dati di prodotto? Contattaci


 


Postato da Stefano Barbieri

PDM Service Manager
Nuovamacut Automazione Spa